Carige riCarige, come si Richiede, Costi, Verifica Saldo, Limiti


Forse non tutti sono a conoscenza del fatto che il Gruppo Banca Carige, anche senza possedere un Conto Corrente, rilascia una carta prepagata, ovvero la Carige riCarige che si può anche richiedere con il codice IBAN. Ma come funziona?

 

Come si Richiede

Come abbiamo anticipato sopra la Carige riCarige è una carta prepagata, la quale ovviamente deve essere richiesta all’Istituto di Credito che fa capo al Gruppo Banca Carige, il quale rilascia (sia in presenza che in assenza di un Conto Corrente) due versioni distinte:

  • Standard per tutti i clienti minorenni e maggiorenni
  • Con codice IBAN a tutti i clienti che devono avere raggiunto la maggiore età

 

Costi

Gli unici costi che riguardano la carta prepagata Carige riCarige riguardano quello di emissione, per il quale è richiesto (sia per la versione Standard sia per la versione con codice IBAN) un contributo di 5 Euro e, il canone mensile (gratuito per gli over 29 o per chi effettua versamenti pari a 250 Euro) su cui viene addebitato 1 Euro.

In compenso, l’utente ha il vantaggio di poter usufruire in modo del tutto gratuito di alcuni servizi che solitamente con altre carte sono a pagamento, ovvero:

  • Per la prima ricarica che si effettua allo sportello ATM
  • Qualora il negozio, che si trova nella cosiddetta Area Euro, abbia aderito al circuito Visa Electron e quindi consenta di poter effettuare i pagamenti con il POS
  • Per tutti i prelievi presso gli sportelli ATM del Gruppo Banca Carige
  • Per ricaricare il telefono
  • Per il pagamento del rinnovo della prepagata con codice IBAN
  • Per il servizio SMS Alert, che è disponibile solo per la carta con codice IBAN, che consente di ricevere un messaggio quando si effettua una transazione che supera i 50 Euro

 

Ricarica

Esattamente come funziona per tutte le altre carte prepagate, anche per effettuare la ricarica della propria Carige riCarige si ci può avvalere di molte modalità, come:



  • L’Home Banking, attivo 24 su 24 direttamente sul sito web
  • In tutti gli sportelli automatici ATM del Gruppo Banca Carige
  • Recandosi personalmente agli sportelli della Banca Carige
  • Con il versamento dello stipendio, a patto però che la prepagata abbia il codice IBAN
  • Con il bonifico bancario, il quale può essere effettuato da terzi solo su prepagata con codice IBAN

 

Verifica Saldo

Anche la verifica del saldo disponibile è un’operazione molto facile e veloce, infatti il cliente può recarsi agli sportelli automatici ATM oppure collegarsi da pc al sito internet (servizio Home Banking).

 

Operazioni Consentite

L’utente in possesso di una carta prepagata Carige riCarige può effettuare tutte una serie di operazioni che, però, in base alla tipologia variano, ovvero:

Carta Standard:

  1. Prelevare
  2. Ricaricare

 

Carta con IBAN

  1. Farsi accreditare lo stipendio
  2. Ricevere oppure girare i bonifici bancari
  3. Richiedere che avvenga la domiciliazione del RID/SDD
  4. Effettuare il pagamento delle bollette per le utenze domestiche
  5. Fare domanda per farsi attivare i bonifici permanenti sia in entrata sia in uscita

 

Limiti

Per quanto riguarda i limiti del Plafond massimo, purtroppo, questi nella versione standard sono piuttosto bassi in quanto per i minorenni è di 1.000 Euro e per i maggiorenni di 4.500 Euro, mentre per la versione con IBAN il Plafond massimo consentito è pari a 20.000 Euro.