Carte Prepagate

Quando è nata la carta di credito prepagata il suo intento era quello di spodestare la carta revolving. Oggi invece possiamo notare che il suo funzionamento è del tutto differente ed il suo uso è molto più diffuso e questo è dovuto in gran parte dallo sviluppo del commercio elettronico su internet.

La prima carta di credito prepagata che si è maggiormente diffusa sul territorio italiano è stata la Postepay, offerta dal gruppo Poste Italiane. Il funzionamento di tutte le carte prepagate è lo stesso, la differenza può invece essere tra le commissioni ossia tra le spese che si devono sostenere per il suo utilizzo.

La differenza sostanziale tra una normale carta ed una ricaricabile sta nel fatto che la seconda può essere utilizzata esclusivamente quando nel conto collegato è presente del denaro. Non sarà mai possibile spendere più di quanto non sia presente sul proprio conto collegato alla ricaricabile. Una volta richiesta la carta per poterla utilizzare sarà quindi necessario ricaricarla. L’importo ricaricato sarà poi utilizzabile dal cliente senza alcun vincolo.

Al momento è possibile scegliere la propria carta di credito ricaricabile tra tre modelli: monouso, generalizzata e conto.

La carta di credito monouso è utilizzabile per un unica volta. La si acquista e la si ricarica e la si potrà utilizzare per una sola volta. Potrebbe essere utile per chi vuole fare un acquisto online in tutta sicurezza e presume già in partenza che non dovrà più utilizzare tale metodo di pagamento.

Le carte di credito generalizzate sono quelle più utilizzate. Ne è un esempio la carta Postepay. La si può ricaricare ed utilizzare più volte. Come le normali carte di credito hanno una data di scadenza e raggiunta tale data si procederà alla sostituzione con una nuova carta mantenendo l’importo già caricato sulla vecchia.

Vi sono infine la carte di credito legate ad un conto corrente. Sono le ultime arrivate e consentono al titolare di essere in possesso di un vero e proprio conto corrente associato ad un codice Iban. Potrebbe essere la soluzione ideale per coloro che desiderano inviare e ricevere dei bonifici online o farsi accreditare lo stipendio senza sostenere le spese bancarie e di bollo di un normale conto corrente.

Il gruppo di Poste Italiane ha da pochi mesi messo sul mercato proprio un prodotto di questo genere, cioè una carta di credito ricaricabile dotata di codice Iban, chiamata Postepay Evolution. Grazie a tale carta si potranno ricevere ed inviare bonifici e quindi si potrà anche utilizzarla per richiedere l’accredito dello stipendio. Quasi tutti gli istituti bancari offrono un servizio di questo tipo ma probabilmente la carta di credito ricaricabile dotata di codice Iban più famosa resta ancora la Genius Card di Banca Unicredit.