La e-Postepay è una carta elettronica virtuale prepagata, ricaricabile e gratuita, che peremtte di effettuare acquisti online in modo completamente sicuro.

La carta Postepay può essere utilizzata presso gli esercizi commerciali online, convenzionati MasterCard, fino al costo di 2500 euro/annuo, con un limite impostato di 999 euro per ogni operazione.

 

COME RICARICARE LA CARTA PREPAGATA POSTEPAY

  • Online dal sito ufficiale delle poste italiane
  • Tramite BancoPostaOnline e/o BancoPostaClick con addebito su conto BancoPosta e/o carta Postepay nominativa
  • Presso tutti gli uffici postali, tramite carta Postamat, Postepay, contanti
  • Presso ATM Postamat con carta Postamat, Postepay
  • Attraverso la propria SIM PosteMobile abilitata
  • Presso i Punti Vendita Sisal in contanti
  • Presso i tabaccai abilitati alla ricarica
  • Tramite i Servizi a Domicilio tramite un Portalettere abilitato

 

Nello specifico:

Ufficio postale (Con versamento in contanti, con un’altra carta Postepay, con una carta Postamat Maestro o con un’altra carta Bancoposta abilitata).

Sportelli automatici (ATM) Postamat (Con un’altra carta Postepay, con un’altra carta BancoPosta, con carta di pagamento aderente al circuito internazionale Visa, Visa Electron, Vpay, Mastercard e Maestro).

Ricarica a domicilio (ricaricando la propria Postpay o la prepagata di un’altra persona presso il proprio domicilio o sede di lavoro, richiedendo il servizio ai Portalettere abilitati di Poste Italiane con pagamento mediante tutte le carte Postamat, Postepay e le carte di debito del circuito Maestro. In alternativa prenotando la visita del Portalettere abilitato senza costi aggiuntivi, ma soltanto la commissione standard di ricarica. Contattando quindi il Contact Center di Poste Italiane al numero 803.160, oppure richiedendo un appuntamento presso il proprio domicilio o la sede lavorativa).



Siti online Poste Italiane (ricaricando dal sito ufficiale delle poste.it e da postepay.it effettuando il login online per Postepay, online con addebito su conto BancoPosta tramite BancoPosta online o BancoPostaClick, trasferendo denaro da una carta Postepay nominativa ad un’altra).

App Postepay (scaricando l’App Postepay su smartphone e tablet iOS e Android, ricaricando la propria Postepay o quella di un altra persona, trasferendo denaro da una Postepay nominativa ad un’altra. Verificando inoltre il saldo e la lista movimenti della Postepay, effettuando la ricarica per il cellulare e scambiando piccole somme di denaro con i contatti presenti nella rubrica).

App BancoPosta (scaricando gratuitamente l’App BancoPosta su smartphone e tablet iOS e Android e ricarica la propria Postepay o quella di un altra persona. Trasferendo denaro da una Postepay nominativa ad un’altra con addebito su conto BancoPosta dove attivo il servizio BancoPosta online o conto BancoPostaClick, associando il proprio conto BancoPosta o la propria Postepay alla SIM all’App BancoPosta).

App PosteMobile (scaricando l’App PosteMobile da Google Play o App Store, ricaricando la propria o un’altra Postepay. Con una SIM PosteMobile l’operazione potrà esssere effettuata anche dal menu SIM, senza connessione Internet, associando il proprio conto BancoPosta e/o la Postepay alla propria SIM in pochi click dall’App PosteMobile o da postemobile.it).

Ricevitorie Sisal (la ricarica può essere fatta in contanti dal titolare della carta e/o da un terzo, a partire da un minimo di 1,00 euro ad un importo massimo di 997,99 euro ad operazione, presentando inoltre il numero della carta da ricaricare ed il codice fiscale del titolare).

Tabaccherie convenzionate al servizio con Banca ITB (la ricarica può essere effettuata in contanti, anche da un soggetto diverso dal titolare della carta, sempre a partire da un minimo di 1,00 euro ad un importo massimo di 997,99 euro a giornata, esclusa la commissione di 2 euro, presentando il numero della carta da ricaricare ed il codice fiscale del titolare).

Servizio di home banking di un conto BPM (I titolari di conto corrente di banche del gruppo BPM possono effettuare ricariche direttamente dal proprio servizio di home banking).