Chi è alla ricerca di una carta prepagata a costo zero, che non comporti alcuna spesa di attivazione e nemmeno spese di gestione, può trovare una risposta alle proprie esigenze con Hype, carta proposta da Banca Sella che coniuga il massimo del risparmio con l’evoluzione tecnologica più avanzata.

Per averne una dimostrazione, è sufficiente scoprire come si attiva: non c’è bisogno di recarsi nella filiale di un istituto di credito, ma basta avere a portata di mano uno smartphone, un tablet o un computer desktop. Dopo aver compilato il modulo relativo ai dati anagrafici, occorre solo scattare una foto alla propria carta di identità o alla propria patente, per poi trasmettere l’immagine: da quel momento in poi non passeranno più di 30 minuti prima che la carta venga attivata.

A questo punto Hype può essere utilizzata per tanti scopi diversi: per esempio per inviare un bonifico, ma anche per ricaricare il credito del proprio telefono. Ma come è possibile eseguire dei bonifici con una prepagata? La ragione è molto semplice: questo prodotto, infatti, è associato a un codice Iban, proprio come un tradizionale conto corrente. Ma i vantaggi non finiscono qui: Hype, infatti, permette anche di scambiare somme in denaro con i propri contatti tramite app: bisogna solo segnalare l’alias del destinatario dell’importo (sotto forma di indirizzo di posta elettronica o numero di telefono cellulare), in modo che il proprio Hype venga addebitato su quello del beneficiario. In più, si può anche richiedere del denaro, fermo restando che la controparte è libera di accettare o di rifiutare la richiesta.



La carta Hype può essere ottenuta non solo dagli adulti, ma anche dai ragazzi che non hanno ancora compiuto 18 anni: dai 12 anni in su questa prepagata è a disposizione di tutti, ricordando che – ovviamente – per i minorenni la conferma della richiesta di registrazione è vincolata al consenso di un tutore o di un genitore.

Come detto, uno dei punti di forza di Hype va individuato nella totale assenza di spese di gestione: ciò vuol dire che non c’è alcun canone mensile da pagare, così come non ci sono costi di altro genere. La carta si rivolge non solo agli utenti privati, ma anche alle aziende: in questo caso si ha a che fare con Hype for Business, che – tra l’altro – permette di tenere sotto controllo tutti i flussi in denaro e di monitorarli nel tempo, così da poter beneficiare di un quadro chiaro e trasparente dei soldi in ingresso e di quelli in uscita.

I dati possono essere filtrati in base a un determinato lasso di tempo: si dispone, così, del dettaglio di tutte le transazioni che sono state effettuate da un terminale POS, compresi i bonifici di accredito di chi non ha un conto con Banca Sella. Insomma, Hype si dimostra una soluzione adatta a tutte le esigenze, e può essere disattivata ed eventualmente ri-attivata come e quando si vuole, senza costi supplementari: anche in questo caso tutte le operazioni possono essere gestite tramite l’app apposita, direttamente dal proprio smartphone.