Le Nuove App di Pagamento Online


Si chiama mobile payment ed è la nuova frontiera dei pagamenti. Oggi per comprare nei negozi e online o scambiare soldi con gli amici, basta un’app.

Le app di pagamento come YAP, sono facili da attivare e non hanno spese di gestione, permettono di pagare con comodità, utilizzando lo smartphone, senza doversi portare dietro i contanti, sempre più scomodi e anche meno sicuri.

Come funziona? Grazie alla tecnologia NFC, lo smartphone invia i dati direttamente al POS del negozio, proprio come una normale carta contactless. Il pagamento è immediato e una notifica push sul cellulare avvisa dell’avvenuta transazione.

 

Perché utilizzare una App di Pagamento?

Il motivo è semplice, utilizzare un app per i pagamenti online è più comodo, gratis e soprattutto sicuro. Nel caso di smarrimento o furto del portafoglio difficilmente si possono recuperare i contanti. Con le app di pagamento invece, è tutto conservato e protetto nello smartphone: anche in caso di furto, per pagare bisogna conoscere la password dell’app di pagamento oltre che quella del telefono.

Di fatto le app di pagamento non sono altro che carte prepagate “virtuali”, ovvero integrate nell’app di pagamento, che permettono di pagare con lo smartphone da qualsiasi POS contactless, in Italia e all’estero. Una delle funzionalità più comode è sicuramente quella dell’invio denaro: è possibile inviare e ricevere soldi dai propri contatti con la velocità di un messaggio. In questo modo, la divisione del conto al ristorante oppure raccogliere i soldi per un regalo di gruppo diventa semplice e veloce.

 

La Carta integrata nello Smartphone per i ragazzi

La Carta integrata nello Smartphone per i ragazzi



Le app di pagamento sono attivabili dai 12 anni in su, e possono diventare a tutti gli effetti la prima carta prepagata dei ragazzi. Le app di pagamento come YAP, si rilevano particolarmente utili soprattutto per i genitori: ad esempio, per dare la classica paghetta ai propri figli (senza doversi ricordare di andare a prelevare ogni volta), o per inviare i soldi ai propri figli quando sono lontani o in un momento di emergenza.

Le app di pagamento sono il primo strumento di pagamento dei ragazzi, che consente loro di diventare più indipendenti e di imparare a dare valore al denaro. Particolarmente adatto per le piccole spese quotidiane, o anche per cominciare a conservare i risparmi.

 

E la Carta?

Non appena terminata la registrazione, i dati della carta prepagata saranno già visibili in app, pronti per essere utilizzati per pagare in qualsiasi negozio dotato di POS contactless, oppure per fare acquisti online (ad esempio per pagare le app di food delivery, car sharing, abbonamenti serie tv e musica streaming..). Chi lo desidera può ovviamente richiedere l’invio della carta fisica, che sarà collegata all’app e potrà poi essere utilizzata anche per prelevare contante dagli ATM di tutta Europa e del mondo.

 

Ricaricare il Conto

Trattandosi di carte prepagate, devono essere ricaricate in base alle esigenze personali. Per ricaricare la carta virtuale è possibile associare una carta di credito (in questo caso la ricarica è istantanea) oppure effettuare un bonifico sull’IBAN della carta; un altro modo è ricaricare con i contanti, direttamente nei bar e tabacchi in cui sono presenti terminali SISAL. Inoltre è possibile scambiare i soldi tra chi ha la stessa app: nel caso dei genitori, inviare i soldi ai propri figli sarà immediato e sicuro.